la salute della bocca e dei denti

Terapie per tornare a sorridere

Le cure dentali si programmano in prima visita dopo la raccolta dell’anamnesi, esame obiettivo, e l’acquisizione del consenso informato alle cure.

Al paziente vengono illustrate mediante l’ausilio di videocamere intraorali, modelli, video le problematiche presenti nella sua bocca e viene spiegato il piano di cura più adatto a lui. I problemi del cavo orale infatti possono essere di varia natura così come le esigenze del paziente, il nostro studio permette attraverso una pianificazione concordata con il paziente di far fronte alle varie patologie .

Il nostro staff è in continuo aggiornamento e le nostre attrezzature all’avanguardia garantiscono dei trattamenti eccellenti.

Igiene orale professionale

lucidatura denti

Le prestazioni di igiene orale vengono eseguite da personale qualificato (laureato in igiene dentale) e comprendono un’adeguata istruzione e motivazione all’igiene orale domiciliare.

 

Si inizia con un ablatore ad ultrasuoni che serve a sgretolare il tartaro, poi con l’ausilio di paste per lucidare , spazzolini e air flow si rimuovono anche la placca e le macchie.

 

E’ nota infatti l’importanza della rimozione della placca e del tartaro al fine di ridurre i problemi gengivali e l’insorgenza di carie. Prima di eseguire altre prestazioni odontoiatriche il paziente dovrà aver raggiunto un’accettabile condizione di salute gengivale.

 

Nel caso in cui il controllo di placca risulti insufficiente il paziente verrà informato e motivato. In alcuni casi è importante far seguire l’ablazione del tartaro da applicazioni di fluoro qualora ci siano denti sensibili o una maggiore predisposizione alla carie.

 

In funzione della situazione clinica, dell’età e dei fattori di rischio verrà stabilito un piano di richiami periodici.

 

Alcune patologie sistemiche come ad esempio diabete, squilibrio ormonale o fumo necessitano maggiori controlli periodici, per questo motivo la nostra segreteria vi contatterà secondo i tempi e modalità concordate per fissare appuntanti di controllo.

Parodontologia

parodontite

La parodontologia si occupa della cura delle strutture, osso gengiva , legamento paradentale) che circondano il dente.

 

Una gengivite non curata evolve molto spesso in una parodontite che comporta la perdita di supporto per il dente e in molti casi la perdita del dente stesso .

 

La terapia causale mira a rimuovere fattori responsabili di questa infiammazione, cioè placca, tartaro , tossine, attraverso la levigatura delle radici. Infatti il solco gengivale in questi casi tende a essere più profondo (tasca) e solo l’ausilio dell’ablatore ad ultrasuoni può non essere sufficiente. In questi casi si ricorre a degli strumenti manuali , le curette, e al laser che disintegrano il tartaro e decontaminano le tasche .

 

Nei casi più gravi può essere necessario ricorrere a degli interventi che mirano a ripristinare la normale morfologia dei tessuti duri ( osso) e molli (gengiva).

 

E' indispensabile comunque effettuare dei controlli periodici perché la parodontite è una patologia che risente di molti fattori oltre che causali anche ambientali e genetici.

 

Per questo l’igienista si prenderà cura di annotare in cartella il richiamo in modo che tramite la segreteria venga fissato un piano di mantenimento che permette al paziente di essere monitorato ed usufruire di agevolazioni economiche qualora lo accetti.

Conservativa e endodonzia

cura carie

Si tratta di due discipline che si occupano della cura del dente quando questo è attaccato dalla carie o subisce un trauma.

 

Presso il nostro studio eseguiamo otturazioni e cure canalari per riparare i danni subiti dal dente e dalla polpa e prolungarne la vita e ripristinarne la salute.

 

Qualora la carie o il trauma abbiano intaccato la polpa delle terapie endodontica è necessario riomuovere il materiale che si trova all’interno dei canali, spesso contaminato, ed eseguire quindi l’otturazione canalare che ne permette il sigillo tridimensionale.

 

Queste procedure vengono effettuate con multivideo della “diga di gomma”, ( un foglio in lattice o altro materiale qualora ci sia allergia verso il lattice) che protegge e isola il dente con notevoli vantaggi sia per il paziente che per l’operatore.

La diga permette infatti un maggior comfort , una maggiore sicurezza, una miglior qualità del restauro.

Pedodonzia

Per avere una bocca sana da adulti bisogna iniziare ad avere cura della sua salute fin da bambini.

Noi dello studio dentistico basile ne siamo profondamente convinti , proprio per questo motivo abbiamo realizzato degli spazi idonei ad accogliere i più piccoli in modo che si possano avvicinare al dentista in maniera naturale, per gioco.

 

La prima visita dal dentista è consigliabile eseguirla intorno ai tre anni e mezzo , quando tutta la dentatura decidua (da latte) è al completo e si possono intercettare eventuali predisposizioni alla carie o abitudini viziate.

La prima visita sarà un momento di gioco ed è importante che in questa prima fase si instauri un rapporto di fiducia con i membri dello staff.

I genitori devono collaborare e aiutare il bambino a familiarizzare con l’ambiente.

 

I denti da latte sono importanti per tutto lo sviluppo dell’apparato stomatognatico e pertanto vanno curati anche se dovranno cadere. Ai bambini in tenera età 5-8 anni, consigliamo di eseguire delle sigillature  dei molari definitivi che erompono proprio in questa fase. La sigillatura è una procedura non invasiva che consiste ne riempire i solchi dei molari dopo averli puliti con dei cementi fluidi a rilascio di fluoro evitando così che possa ristagnare placca e che quindi si possano cariare.

 

Man mano che compaiono in bocca altri denti definitivi, quindi nella fascia di età che va dai 6-12 anni è importante valutare se esistono fattori di rischio per lo sviluppo della carie (consumo eccessivo di dolciumi, scarsa igiene orale, utilizzo del biberon, anomalie dello smalto ecc) in tal caso verrà consigliato di eseguire delle sedute di fluoroprofilassi , applicando sui denti un gel al fluoro , con l’ausilio di mascherine monouso, con lo scopo di rinforzare lo smalto e rendere i denti più forti.

Ortodonzia

ortodonzia
ortodonzia arcata inferiore

L’ortodonzia si occupa della prevenzione, diagnosi e trattamento delle malocclusioni sia di tipo scheletrico che dentale.

L ’obiettivo non è solo di tipo estetico ma anche funzionale, spesso infatti la malocclusione è collegata a delle disfunzione ( deglutizione atipica, respirazione orale) che traggono beneficio dalla soluzione della malocclusione.

 

Se siamo in fase di crescita possiamo agire anche a livello ortopedico modulando la crescita delle basi ossee viceversa in un adulto possiamo ottenere solo dei movimenti dentali, tranne che si decida di ricorrere alla chirurgia ortognatica.

Si parla infatti di ortodonzia intercettiva qualora ci sia la possibilità di intraprendere il percorso ortodontico in fase di sviluppo evitando così il consolidarsi della malocclusione.

Sono molti ormai gli studi che dimostrano che il trattamento ortodontico precoce è fondamentale per la risoluzioni di alcune malocclusioni quali morso incrociato, morso profondo e terza classe scheletrica. Un intervento precoce, inoltre, è utile soprattutto per ridurre i rischi di recidiva.

 

L’ortodonzia intercettica può richiedere l’ausilio di svariate apparecchiature sia extraorali ( maschere di delayre, trazione extraorale, ) che intraorali (espansore del palato, lipbumper, ecc) o altri dispositivi che spesso richiedono una maggiore collaborazione rispetto all’ortodonzia fissa (con le stelline) pertanto è importante che anche i genitori siano sensibilizzati nel supportare il proprio figlio /a .

 

Il trattamento ortodontico, qualunque esso sia, viene sempre preceduto da una fase di studio in cui vengono raccolti dei report quali: foto impronte, ortopantomografia, teleradiografia del cranio.

I dati raccolti vengono analizzati al fine di poter fare una diagnosi ortodontica .

 

Esiste, inoltre, la possibilità di trattare i pazienti anche con apparecchiature estetiche o addirittura invisibili . Questo studio infatti ha la certificazione per poter eseguire sia trattamenti ortodontici linguali (incognito) cioè attraverso mascherine ( invisiligne) che essendo trasparenti risultano impercettibili.

Implantologia

impianti

L'implantologia dentale è l’insieme di tecniche chirurgiche che permettono di riabilitare funzionalmente in paziente affetto da edentulismo parziale o totale mediate l’utilizzo di impianti in titanio inseriti nell’osso.

 

Una volta osteointegrati questi possono costituire un supporto stabile sia per riabilitazioni fisse che mobili e possono interessare singoli elementi dentali o arcate. Grazie all’ausilio di impianti corti ( short implants) e tecniche di ricostruzione dell’osso, attraverso l’uso di membrane e biomateriali, un numero sempre maggiore di pazienti può sottoporti a queste procedura che possono essere gestite dal paziente, nei giorni successivi, come delle banali ferite post estrattive.

 

 

Gnatologia

 

La gnatologia si occupa delle patologie dell’articolazione temporomandibolare (ATM) e delle sue funzioni ( masticazione, postura, deglutizione, ecc). Poiché tutto ciò coinvolge anche i denti e le strutture muscolari essa studia anche quest’ultimi compresa anche la lingua. I sintomi dei problemi dell’ATM possono essere variati:

Cefalee, click articolari, ridotta apertura della bocca, problemi cervicali, ecc. La gnatologia è quindi una branca molto complessa che coinvolge spesso altre figure quali fisioterapista , logopedista con le quali spesso ci confrontiamo. Il paziente deve essere valutato in un’ottica sistemica tenendo conto di tanti fattori tra i quali anche lo stress. Il trattamento richiede spesso l’uso di un dispositivo , il bite che va a ripristinare i normali rapporti tra i capi articolari. Il bite può essere utilizzato con l’obiettivo di proteggere i denti anche in caso si Bruxismo ovvero in quei casi in cui si tende a digrignare i denti.

 

 

Chirurgia Orale

lo studio dentistico

E’ l’insieme di tutte le procedure e degli interventi chirurgici effettuati nel cavo orale.

 

Tra queste le estrazioni di denti inclusi, asportazione di piccole formazioni cistiche , frenulectomie, apicectomie, sono molto frequenti, le moderne tecnologie permettono di intervenire in condizioni di sicurezza:

l’uso del laser a diodi azzera il sanguinamento e riduce i fastidi post operatori, il soniflex consente di lavorare sull’osso , in zone delicate, senza correre il rischi di ledere strutture nervose o vasi sanguigni.

Protesi

protesi

Si intende per protesi in ambito odontoiatrico, un manufatto che ripristini l’integrità struttura ledi un dente compromesso ( devitalizzato o fragile) o la sostituzione di denti mancanti. Le protesi vengono realizzate da un laboratorio odontotecnico su indicazione e progettazione dell’odontoiatra.

Le protesi possono essere fisse, cioè cementate o avvitate o mobili. Entrambe possono riabilitare singole zone o intere arcate e possono essere a supporto dentale o implantare. Esistono poi le protesi mobili totalmente a supporto mucoso rimovibili.

I materiali usati in ogni caso sono sempre biocompatibili ed altamente estetici.

Estetica del sorriso

In ambito odontoiatrico ci sono trattamenti con finalità prettamente estetica. Lo sbiancamento dentale consiste in un trattamento dei denti mediante un gel sbiancante che può essere a base di perossido di carbamide o di idrogeno con lo scopo di rendere il sorriso più luminoso.

 

Sbiancamento dentale

Prima di effettuare lo sbiancamento bisogna aver fatto una seduta di ablazione tartaro e aver informato l’operatore sulla presenza di sensibilità dentinale, uso di tabacco, consumo eccessivo di bevande colorate ecc. infatti è importante, affinché il risultato si mantenga nel tempo, evitare il consumo di alcune sostanze specie nei giorni successivi al trattamento. Lo sbiancamento in studio ( professionale) può essere coadiuvato da un trattamento domiciliare. In questo caso il paziente dovrà applicare attraverso delle mascherine un gel sbiancante per qualche ora al giorno per circa 15 giorni.

 

Faccette estetiche

Sono dei manufatti protesici in ceramica, ad alta valenza estetica con lo scopo di mascherare la forma e/o il colore dei propri denti. La faccetta si presenta come un sottile strato di ceramica che viene cementata sulla superficie esterna del dente in maniera assolutamente poco invasiva.

 

Filler

Anche un bel quadro necessita di una bella cornice!.

 

Nasce da qui l’esigenza di incorniciare un bel lavoro protesico e/o di dare un po’ di volume a delle labbra sottili. Il filler utilizzati sono sia riassorbibili a base di agarosio o di acido ialuronico e vengono iniettati, attraverso aghi supersottili nel derma, l'effetto dura dai 4 ai 6 mesi, il graduale riassorbimento del filler riporta alla situazione iniziale nella quale si può decidere di rimanere o di ripetere il trattamento. I filler servono anche per riempire le rughe periorali o piccole depressioni.

 

Share by: